ARCHIVIO CAMERA NEWS

ARRI presenta gli accessori per Canon EOS C700

Il controllo manuale definitivo con i nuovi Master Grips di ARRI

ARRI annuncia il completamento di ALEXA SXT

ALEXA e Skypanel per La Pazza Gioia

ARRI annuncia le nuove caratteristiche di ALEXA SXT

Nuovi High-Speed Ballast EB 2.5/4 HS AutoScan

ARRI presenta il convertitore di segnale LCUBE e il controllo remoto Cforce Plus

I Pro Camera Accessories di ARRI per Sony, Panasonic e RED

ARRI commercializza Artemis e il sistema Trinity

AMIRA SUP 4.0 implementa e migliora la funzione Multicam

Il nuovo Look Management di ARRI ottiene il sostegno del settore

ARRI/ZEISS svelano due nuove ottiche Master Anamorphic

ARRI rilascia l’aggiornamento SUP 4.0 per ALEXA Mini

Lo Chiamavano Jeeg Robot, Intervista al DOP Michele D'Attanasio

Fuocoammare, oro al documentario italiano

ARRI festeggia un altro successo alla Berlinale

La Corrispondenza di Tornatore, intervista al DOP Zamarion

ARRI rilascia SUP 1.41 per Universal Motor Controller UMC-4

Nuovi strumenti e funzioni per il controllo delle camere e delle ottiche

ARRI NEWS - IBC Issue 2015

ARRI Transvideo Starlite HD5

NUOVI SET FLARE PER I

MASTER ANAMORPHIC

ARRI presenta le nuove ALEXA SXT

Alexa Mini

Amira SUP 2.0 3.0

Unbroken

Amira SUP 1.1

Il Natale Coca-Cola con i Master Anamorphic

ARRI NEWS - IBC Issue 2014

Nuovo ProRes 3.2K per L’ALEXA per file in UHD

ARRI annuncia il ProRes UHD per l’AMIRA

Scopri il Camera Simulator di AMIRA

Arriva l'aggiornamento SUP per AMIRA

"My First International" Vittoria per AMIRA

Le ALEXA XR/XT ora supportano il nuovo ProRes 4444 XQ

ALEXA software updates

Studio Matte Box SMB-1

AMIRA - Nuovo Spot BMW M-5

MA 135/T1.9 Completa la Famiglia dei Master Anamorphic di ARRI e ZEISS

AMIRA - Arri inizia ad accettare gli ordini per le AMIRA

AMIRA - La nuova telecamera in stile documentaristico

UWZ - ARRI SUPER WIDE ANGLE UWZ 9.5/18 MM ZOOM

CFAST 2.0 PER ALEXA XT/XR

Da oggi è disponibile sul mercato un’ampia gamma di lenti cinematografiche anamorfiche ad elevate prestazioni

 

(2 Aprile 2014, Sesto San Giovanni)ARRI e ZEISS presenteranno l’obiettivo Master Anamorphic MA 135/T1.9 ai loro stand al NAB 2014 di Las Vegas. Questo obiettivo completa la famiglia dei Master Anamorphic, che comprende un totale di sette lunghezze focali.

 

La famiglia dei Master Anamorphic è stata presentata nel settembre 2012 dove è stato mostrato il MA 50/T1.9 all’IBC. Sono stati presentati successivamente gli obiettivi MA 35/T1.9, MA 75/T1.9 e MA 100/T1.9 al NAB e all’IBC nel 2013 e infine il MA 40/T1.9 e il MA 60/T1.9 al Cine Lens Day di Zeiss lo scorso novembre. Ora con il MA 135/T1.9 si completa la serie degli obiettivi anamorfici altamente performanti pensati per il cinema e sviluppati congiuntamente da ARRI e ZEISS.

 

Questi obiettivi altamente performanti consentono ai movie-maker più esigenti di raggiungere composizioni di immagini creative ed uniche per i diversi tipi di produzione – dai lungometraggi ai blockbuster di Hollywood agli spot pubblicitari. Il set di tre obiettivi disponibili da settembre 2013 (35, 50 e 75 mm) sono già utilizzati in una vasta gamma di progetti; hanno ricevuto, inoltre, un ottimo riscontro, con particolare enfasi sui look straordinari che creano queste lenti ad apertura massima.  I sei obiettivi disponibili ora (che comprendono il 35, 40, 50, 60, 75 e 100 mm) consentono di raggiungere praticamente tutte le prospettive. La consegna del MA 135/T1.9 inizierà a luglio 2014.

 

Gli obiettivi Master Anamorphic ARRI/ZEISS offrono caratteristiche ottiche uniche. Basandosi su molti anni di esperienza nello sviluppo e nella produzione di obiettivi cinematografici professionali, ARRI e ZEISS sono riuscite a sviluppare un design ottico innovativo per gli obiettivi Master Anamorphic, eliminando molti dei problemi comunemente associati alle ottiche anamorfiche. E’ quasi annullata la sfocatura dell’immagine così come anche la distorsione. Il problema delle distorsioni anamorfiche – per esempio quando i volti ripresi a distanza ravvicinata appaiono distorti – è bilanciato automaticamente. Ciò si ottiene posizionando gli elementi cilindrici della lente in punti strategici della stessa. Il design ottico quasi telecentrico riduce gli errori nei i colori (aberrazioni cromatiche) e le ombreggiature negli angoli dell’immagine.

 

L’ obiettivo produce un bokeh anamorfico unico privo di artefatti. Un diaframma di nuova generazione composto da 15 lamelle è stato integrato negli obiettivi Master Anamorphic ARRI/ZEISS per creare un bokeh che è perfettamente ovale e uniformemente illuminato. I fastidiosi riflessi che possono presentarsi in situazione critiche di illuminazione sono in gran parte evitati.

 

La famiglia dei Master Anamorphic offre la combinazione perfetta di una serie di caratteristiche chiave: dimensioni comode, peso ridotto, qualità ottica eccellente ed elevata sensibilità alla luce. Attraverso la ridotta profondità di campo, la velocità del T1.9 permette di esaltare i dettagli nel background – a tutte le lunghezze focali. Queste caratteristiche sono i presupposti ideali per garantire un utilizzo veloce e flessibile degli obiettivi in varie situazioni di ripresa. Gli obiettivi vantano anche componenti meccaniche altamente affidabili, come per i fidati obiettivi Master Prime e Ultra Prime di ARRI/ZEISS. Inoltre, la migliorata protezione contro la polvere e gli spruzzi d’acqua riduce le manutenzioni.

 

Gli obiettivi Master Anamorphic ARRI/ZEISS sono prodotti in Germania da ZEISS, esclusivamente per ARRI. Sono disponibili solo attraverso i canali di vendita di ARRI.

 

Per maggiori informazioni, visita il sito www.arri.it o www.zeiss.com/cine

 

La nuova lente cinematografica anamorfica ad elevate prestazioni di ARRI e Zeiss

MA 135/T1.9 Completa la Famiglia dei Master Anamorphic di ARRI e ZEISS

Torna su

ARRI Italia S.r.l. a Socio Unico | Viale Edison 318 - 20099 Sesto San Giovanni (MI) - tel. +39 02 26227175 - info@arri.it

Cap. Soc. 800.000 int. Vers. - Registro Imprese di Milano 07108170585 R.E.A. Milano1243154 - C.F. 07108170585 - P.I. 02320390962

design by: Viral Idea Project