ARCHIVIO CAMERA NEWS

ARRI presenta gli accessori per Canon EOS C700

Il controllo manuale definitivo con i nuovi Master Grips di ARRI

ARRI annuncia il completamento di ALEXA SXT

ALEXA e Skypanel per La Pazza Gioia

ARRI annuncia le nuove caratteristiche di ALEXA SXT

Nuovi High-Speed Ballast EB 2.5/4 HS AutoScan

ARRI presenta il convertitore di segnale LCUBE e il controllo remoto Cforce Plus

I Pro Camera Accessories di ARRI per Sony, Panasonic e RED

ARRI commercializza Artemis e il sistema Trinity

AMIRA SUP 4.0 implementa e migliora la funzione Multicam

Il nuovo Look Management di ARRI ottiene il sostegno del settore

ARRI/ZEISS svelano due nuove ottiche Master Anamorphic

ARRI rilascia l’aggiornamento SUP 4.0 per ALEXA Mini

Lo Chiamavano Jeeg Robot, Intervista al DOP Michele D'Attanasio

Fuocoammare, oro al documentario italiano

ARRI festeggia un altro successo alla Berlinale

La Corrispondenza di Tornatore, intervista al DOP Zamarion

ARRI rilascia SUP 1.41 per Universal Motor Controller UMC-4

Nuovi strumenti e funzioni per il controllo delle camere e delle ottiche

ARRI NEWS - IBC Issue 2015

ARRI Transvideo Starlite HD5

NUOVI SET FLARE PER I

MASTER ANAMORPHIC

ARRI presenta le nuove ALEXA SXT

Alexa Mini

Amira SUP 2.0 3.0

Unbroken

Amira SUP 1.1

Il Natale Coca-Cola con i Master Anamorphic

ARRI NEWS - IBC Issue 2014

Nuovo ProRes 3.2K per L’ALEXA per file in UHD

ARRI annuncia il ProRes UHD per l’AMIRA

Scopri il Camera Simulator di AMIRA

Arriva l'aggiornamento SUP per AMIRA

"My First International" Vittoria per AMIRA

Le ALEXA XR/XT ora supportano il nuovo ProRes 4444 XQ

ALEXA software updates

Studio Matte Box SMB-1

AMIRA - Nuovo Spot BMW M-5

MA 135/T1.9 Completa la Famiglia dei Master Anamorphic di ARRI e ZEISS

AMIRA - Arri inizia ad accettare gli ordini per le AMIRA

AMIRA - La nuova telecamera in stile documentaristico

UWZ - ARRI SUPER WIDE ANGLE UWZ 9.5/18 MM ZOOM

CFAST 2.0 PER ALEXA XT/XR

ARRI FESTEGGIA UN ALTRO SUCCESSO ALLA BERLINALE

(22 Febbraio 2016, Monaco/Sesto San Giovanni) – Il Festival Internazionale del Film di Berlino si è nuovamente dimostrato un evento di successo per ARRI, con più di metà dei film in gara girati con macchine da presa, ottiche e luci ARRI. Una particolare menzione va certamente al film vincitore del Festival, l’italiano Fuocoammare. Il documentario, girato a Lampedusa da Gianfranco Rosi, punta i riflettori su AMIRA, macchina da presa sviluppata proprio per questo tipo di produzioni.

Alla Berlinale 2016, con quattro showroom e sette presentazioni, ARRI ha promosso la sua vastissima gamma di servizi e prodotti per l’industria cinematografica, includendo le leader del settore ALEXA 65, ALEXA SXT, ALEXA Mini e AMIRA, oltre a molteplici ottiche. Nelle stesse occasioni sono stati esposti SkyPanel, la serie di soft light a LED, la Serie L di Fresnel a LED e il daylight della Serie M. Nella medesima occasione ARRI Media ha anche potuto promuovere le sue offerte in tema di post-produzione e il cloud service ARRI Webgate.

 

La Berlinale costituisce innanzitutto un’occasione, per ARRI, di rimanere in contatto con i filmmaker e per allacciare rapporti più stretti con l’industria del cinema. All’evento organizzato da ARRI per l’apertura del Festival, Franz Kraus (ARRI AG Executive Board) ha commentato, “La Berlinale è un evento molto importante per ARRI. È un Festival di serie A, un punto d’incontro in cui osservare la grande varietà e diversità di film internazionali esistenti. Ovviamente, ci sono tutti i migliori filmmaker del panorama internazionale ed è quindi per noi un’occasione per comunicare con loro.”

 

Jörg Pohlman (ARRI AG Executive Board) ha notato come “La Berlinale è sicuramente uno dei punti forti del nostro anno. È per noi una grande occasione in cui comunicare con i filmmaker, per avere con loro conversazioni piene di spunti, oltre che per capire in che direzione sta andando il mercato.”

 

Monika Grütters, Ministro della Cultura e dei Media del governo tedesco, ha visitato lo spazio di ARRI Media allo European Film Market: “ARRI ha portato alla Germania ben 18 Oscar e siamo incredibilmente orgogliosi del modo in cui questa azienda ci rappresenta.”, ha dichiarato, “Ugualmente importante è la relazione di simbiosi fra creativi, distribuzione e spettatori. ARRI gioca un ruolo fondamentale nell’intera catena.”

 

Un punto di incontro importante per i professionisti dell’industria cinematografica è stata la Lounge ARRI, organizzata da ARRI Rental e ARRI Media presso la terrazza del Sony Center. In questo contesto  ARRI ha potuto prestare particolare attenzione a direttori della fotografia e registi, oltre a registrare numerose interviste. Uno dei momenti più interessanti dell’ARRI Lounge è stata l’intervista con il regista tedesco Tom Tykwer, durante la quale si è discusso del suo passaggio al digitale e della relazione con ARRI. “La collaborazione con la post-produzione di ARRI Media mi ha aperto gli occhi sulla possibilità di creare l’aspetto che desidero” ha affermato. “La loro pazienza nei confronti del giovane, supponente filmmaker che ero ai tempi e il loro interesse genuino per le immagini che volevo creare mi hanno dato sicurezza. La cosa meravigliosa di ARRI è che amano davvero i loro prodotti e adorano fare film. Per me sono come una famiglia”.

 

Altrettanto speciale è stata la proiezione del film del 2015 Everything Will Be Fine, seguito da una sessione di domande e riposte con il regista Wim Wenders, che ha utilizzato le macchine da presa ALEXA M per girare il suo primo film in 3D, e il produttore 3D Erwin Schmidt. ARRI Media si è occupata della post-produzione del film.

 

Wenders ha parlato dell’incredibile potere del 3D: “Che altro dire del 3D? Apre a tutta una serie di nuovi modi di raccontare storie”, ha dichiarato, “E’ un mezzo che permette di immergersi nel film. Il 3D ha il potenziale per lasciarti guardare nell’anima delle persone. Lo spettatore vede oltre i difetti dell’attore e la loro aura, è l’anima stessa dell’attore a diventare più chiara che mai”.

Il documentario vincitore del Festival, Fuocoammare di Gianfranco Rosi, porta in trionfo AMIRA.

Gianfranco Rosi porta Amira in trionfo con Fuocoammare alla Berlinale
Gianfranco Rosi porta Amira in trionfo alla Berlinale con il documentario Fuocoammare, girato a Lampedusa.
Gianfranco Rosi porta Amira in trionfo alla Berlinale con il documentario Fuocoammare, girato a Lampedusa.

ARRI Italia S.r.l. a Socio Unico | Via Achille Grandi, 50 – 20017 Rho (MI) - tel. +39 02 26227175 - info@arri.it

Cap. Soc. 800.000 int. Vers. - Registro Imprese di Milano 07108170585 R.E.A. Milano1243154 - C.F. 07108170585 - P.I. 02320390962

design by: Viral Idea Project